F SHARE
F SHARE
PINTEREST
TWEET
G SHARE
G SHARE
ITA
rgb CODE
Vision

Intento del MediterraNew Architectural Design Workshop è indagare possibili nuovi approcci allo sviluppo di progetti finalizzati alla valorizzazione e comunicazione del patrimonio culturale e paesaggistico mediterraneo.
Siamo certi, infatti, si possano e debbano ricercare nuove strade che permettano un migliore dialogo tra lo straordinario patrimonio dei paesi che si affacciano sul Mare Nostrum ed una sempre più vasta e responsabile fruizione da parte del pubblico internazionale. Crediamo inoltre di poter trovare nuovi strumenti contemporanei e sostenibili a favore di uno sviluppo economico che valorizzi in modo corretto e non deturpi le risorse locali.
Siamo infatti consapevoli che i diversi appocci che compongono il ricco mosaico di politiche istituzionali dei paesi del Mediterraneo rischiano di rallentare o impedire la concretizzazione dei nostri sforzi. Proprio in questo panorama crediamo che l'architettura effimera ed il design del temporaneo possano oggi assumere un ruolo fondamentale al fine di ridurre le distanze talvolta notevoli tra conservazione del patrimonio e risorse economiche necessarie, tra proposte accademiche alle comunità locali ed effettiva possibile realizzazione.


Il Workshop è diviso in due fasi indipendenti.
La prima sessione dell'anno è un workshop multidisciplinare (Winter Workshop) che consiste in una serie di lectures e ore di laboratorio divisi in tre weekend tra Febbraio e Marzo e si svolgerà a Milano negli spazi evocativi post-industriali della DanceHaus.
La seconda fase (On-site Boot Camp) è un workshop progettuale che si tiene nella località mediterranea che di volta in volta è oggetto di studio ed in accordo con le comunità locali. Pertanto il suo programma può cambiare di anno in anno.
I due momenti, aperti a studenti e giovani professionisti fino a 30 anni, possono essere fruiti singolarmente o insieme come parte di una esperienza più approfondita. Sono previsti crediti formativi (CFU) distinti per ciascun evento.


MediterraNew non è solo un workshop formativo, il nostro obiettivo è giocare un ruolo attivo nell'ambito della cooperazione allo sviluppo internazionale attraverso un progetto educativo. Gli elaborati ed i maeriali della nostra ricerca verranno resi pubblici e donati direttamente alle comunità locali.


perche concentrarsi sul design di architetture temporanee?
Ad oggi i risultati degli studi condotti dal nostro think-tank, il dialogo diretto con comunità locali ed istituzioni di diversi paesi, la constatazione di una pluralità non omogenea di policies procedurali restrittive, le differenti guidelines e tradizioni di approccio ai temi della conservazione del patrimonio nel complesso panorama mediterraneo ci ha suggerito di concentrarci sulle molteplici opportunità offerte da interventi di architettura temporanea. Queste oltrepassano i confini della discussione teorica metodologica e della fattibilità pratica, entrando nel campo delle logiche di ricerca di quelle opportunità di finanziamento di cui vi è tanto bisogno per promuovere nuovi studi o iniziative volte a proteggere e valorizzare il nostro comune patrimonio culturale.
In poche parole crediamo che l'architettura dell'effimero possa, se propriamente indirizzata, comunicare meglio e soddisfare allo stesso tempo logiche di conservazione, lavorando sull'esperienza al posto della presenza.
In più, introducendo linguaggi più vicini al design nella fase di concezione dei progetti ha dimostrato di essere più comprensibile e vicina agli obiettivi di quei possibili sponsor che abbiamo la necessità di coinvolgere in questi tempi di crisi, se vogliamo passare dalla teoria all'azione. Concludendo crediamo che sia importante constatare quanto velocemente ed in maniera ampia e forte, e un evento possa comunicare con la società di oggi, diventando probabilmente uno degli strumenti più efficaci per smuovere le nostre sensibilità verso una relazione più etica, genuina, responsabile e sostenibile con il nostro patrimonio culturale.

rgb CODE
WORKSHOP1
WORKSHOP2
rgb CODE
MediterraNew 2015 Winter Workshop

Il Winter Workshop è una sessione didattica multidisciplinare centrata su un lavoro di laboratorio ed alcune lectures mirate. Offre a studenti e giovani professionisti fino a 30 anni una opportunità unica di ricercare nuove strategie in ottica sostenibile per un futuro migliore di tutti quei paesi che al momento non stanno sfruttando appieno l'altissimo potenziale del loro patrimonio culturale, architettonico, paesaggistico.
I partecipanti sono chiamati a progettare una installazione temporanea fronte mareche sappia investigare le soluzioni migliori per comunicare gli highlight dell'isola, per favorire lo sviluppo di un turismo sostenibile e trovare delle connessioni intelligenti che sappiano favorire la comunità locale.
Questo evento temporaneo sarà uno strumento pratico di valorizzazione del patrimonio culturale dell'isola: monumenti storici, siti archeologici, paesaggio e cultura.
Il winter workshop si tiene a Milano durante tre weekend, come suggerito dalla tabella di seguito.

rgb CODE
9 Febbraio

scadenza iscrizioni e ricezione curricula

28 Febbraio/1 Marzo

primo weekend di laboratorio

7/8 Marzo

secondo weekend di laboratorio

14/15 Marzo

terzo weekend di laboratorio

line
rgb CODE
TEMA PROGETTUALE 2015: AZIONE SUL WATERFRONT

Secondo la comunità locale la suggestiva baia di Aegialis è una delle aree ancora da valorizzare e sviluppare essendo uno dei due porti, e francamente il più affascinante, dove i turisti approdano sull'isola e la vedono per la prima volta.

In questo contesto chiediamo ai partecipanti di immaginare:

Una descrizione dettagliata di queste aree sarà disponibile contestualmente all'iscrizione.

rgb CODE
Materiale da produrre:

Ai partecipanti è chiesto di realizzare il seguente materiale (SOLO digitale):

rgb CODE
Contesto progettuale: Amorgos, Mediterraneo

Amorgos è la più lontana e per certi versi la più affascinante isola delle Cicladi. Montagnosa verso Nord-Est la sua complessa morfologia degrada procedendo verso Est in colline aspre per terminare in aree pianeggianti, a costituire un piccolo microcosmo. E' un'isola caratterizzata da molteplici e poetiche peculiarità, dal fatto che è bagnata da due mari, tre territori ed una storia affascinante densa di avvenimenti. Non sorprende il fatto che Luc Besson abbia scelto di girare qui parte del suo Le Grand Bleu. Sentieri, passaggi, muri a secco, torri, monasteri, chiese e vecchi mulini a vento, senza menzionare i piccoli centri urbani tutti con una propria differente personalità, o lo straordinario monastero di Hozoviotissa: tutti elementi essenziali al fine di investigare l'identità e l'unicità di questa piccola grande isola e cimentarsi in una esperienza progettuale indimenticabile. Con uno sguardo aperto che sappia cogliere il meraviglioso contesto di tutta l'area del mare nostrum.Amorgos infatti è un microcosmo mediterraneo che offre la rara opportunità di poter lavorare su materiali e tematiche molto varie in un luogo dalle dimensioni molto contenute.
Questa isola delle Cicladi, eccezionalmente non ancora aggredita da grandi speculazioni, oltre ai diversi paesaggi offre differenti esempi di intervento antropico ed organizzazione urbana in piccola scala. La storia ha infatti lasciato su questa terra delle tracce indelebili da almeno quattro millenni. La posizione strategica di questa isola nel Mar Egeo le ha comportato un ruolo di primo piano nella storia dell'antica Grecia, ed è continuata ad essere un punto fermo tra il Vicino Oriente ed l'Europa del Sud. Qui si sono di fatto intrecciate storie e culture lontane, che hanno lasciato tracce sul territorio.
Queste tracce, per loro natura o per diverse cause intervenute che verranno analizzate nel laboratorio, non sono più completamente leggibili, anche se a differenti livelli. Tuttavia rimangono testimonianza importante e la vera chiave di lettura in profondità di questo territorio, della sua cultura. Può un evento temporaneo riallacciare questo canale comunicativo tra il passato ed il presente? Come? Può essere promotore di un turismo culturale e sostenibile, che aggiunga valore sia nella memoria dei visitatori che alla comunità locale? Qui risiede la vera sfida progettuale di questo workshop.

rgb CODE
Luoghi di interesse sull'isola

Per aiutare una più veloce comprensione della morfologia dell'isola e la matrice dei tesori, peculiarità e problematiche interessanti in sede di progetto abbiamo stilato una lista di punti di interesse che possono essere usati come riferimento, come protagonisti nel progetto o come semplice ispirazione.
I partecipanti sono infatti chiamati ad immaginare il tema della propria installazione come un evento in grado di valorizzare uno o più di questi luoghi.
Si richiede la massima creatività negli aspetti formali, sensoriali, funzionali e tecnologici delle proposte progettuali.

rgb CODE
WORKSHOP1
WORKSHOP2
WORKSHOP3
WORKSHOP4
rgb CODE
rgb CODE
MediterraNew on-site Boot Camp

La Vision di MediterraNew è di cooperare con le comunità locali non solo su un piano teorico, ma costruendo un dialogo diretto con le istituzioni locali per proporre delle linne d'azione concrete.
In questo scenario stiamo organizzando dei workshop on-site che possano svilupparsi differentemente a seconda del tema annuale.
Studenti e giovani professionisti avranno l'opportunità di toccare con mano le problematiche e le opportunità offerte dal tema di progetto e formalizzare una strategia progettuale direttamente in situ. Inoltre i progetti saranno ufficialmente presentati dai gruppi partecipanti al Sindaco, al suo staff ed alla comunità locale.
MediterraNew on-site Boot Camp può essere fruito come un momento formativo a se stante oppure i gruppi hanno la possibilità di approfondire i progetti ideati nella fase di Winter Workshop. Sono previsti crediti formativi (CFU) distinti per ciascun evento.

Maggiori informazioni saranno pubblicate il prima possibile.
Nel frattempo per qualsiasi domanda relativa all'on-site Boot Camp potete scrivere qui

BOOT CAMP1
BOOT CAMP2
rgb CODE
Registration and costs



L'ISCRIZIONE AL WINTER WORKSHOP 2015 E' APERTA!

L'iscrizione al Winter Workshop 2015 é aperta e rivolta a studenti provenienti da università di architettura e design e giovani professionisti sotto i 30 anni di età; la scadenza per la ricezione dei vostri dati e delle domande di iscrizione é il 9 Febbraio 2015. Saranno ammessi gruppi da 3 a 4 persone, iscrizioni individuali sono comunque ben accette.

Il costo individuale di iscrizione e partecipazione é di € 350,00 a persona ed INCLUDE:

Non inclusi:

Sconti speciali:




Per iscriversi inviare una email a workshop@mediterranew.org indicando:


La tassa di iscrizione deve essere effettuata, solo via bonifico bancario, a:
MEDITERRANEW ASSOCIAZIONE
BANCA POPOLARE ETICA
IBAN code: IT34W0501801600000000156351
SWIFT/BIC code: CCRTIT2T84A
Causale di pagamento: Mediterranew ADW 2015

Le quote di iscrizione verranno interamente restituite in caso non si raggiunga il numero minimo di partecipanti.

L'iscrizione all'associazione MediterraNew per l'anno 2014 é di € 10,00. La sottoscrizione da diritto ad essere informati ed invitati di ogni iniziativa riservata agli associati. La quota associativa é compresa nei costi sopracitati di iscrizione al workshop.

rgb CODE
AMORGOS1
AMORGOS2
rgb CODE
rgb CODE
Giorgio Martino
founder - director - architect

Born in Genova in 1960, graduated in Architecture at Politecnico di Milano and got a Yacht Design Diploma at ISAD Milano. Giorgio Martino has gained through years of practice extensive experience in architectural planning, site direction,sustainability, industrial design, light design, event planning, set design, exhibit design and evaluation of environmental impact. As a team leader of architectural and planning commissions he has designed, coordinated and directed projects involvingresidential, commercial, industrial and historical buildings. During his working career he has experienced travelling throughout the whole world (mainly in Africa and Asia). Some of the travels and related studies were made in conflict zones (Armenia/Azerbaijan 1990 – Pakistan North West frontier 1998) or depressed aeras (Tanzania 1986 - Georgia 1998). In 1998 he did a long and acclaimed overland expedition from Lisbon to Beijing, travelling and studying 7 months and 25,000 km. In 2005 and 2006 he developed two patented projects. In 2012 he was directly involved in the project promoting the listing of Hozoviotissa Monastery of Amorgos amongst the UNESCO world heritage protected buildings. Since 2005 he has been teaching Interior Design, Light Design and Event Design at Istituto Europeo di Design in Milan. Since 2015 he is coordinating a network of a few professionals/organization in Iran to develop new projects both in the teaching and in the architectural design and consulting field.

rgb CODE
Matteo Rigamonti
founder - director - architect

Born in Milan in 1976, graduated at Politecnico di Milano working on museography projects on the Circo Massimo and the Palatino ruin complex in Rome and Villa Adriana in Tivoli. Experiences as an architect vary from architecture to historical building restoration, from interior design to cultural exhibitions. In 2010 founded a startup developing digital platforms to improve sustainable tourism and cultural heritage. Matteo recently focused his activity and research in architectural adaptive reuse design undergoing postgraduate specialization studies at Politecnico di Milano in landscape and built heritage preservation design. He’s currently teaching interior design studio classes and is undergraduate thesis supervisor in Istituto Europeo di Design in Milan. He has several ongoing projects and researches in collaboration with Politecnico di Milano in both Armenia and the chinese province of Hunan, focusing on design for heritage preservation and cooperation for development masterplans. He is at the same time teaching assistant in a graduate architectural preservation and reuse studio class in Politecnico di Milano. He’s project director of several ongoing architectural projects in Italy: the extension for the Benedictine Monastery of SS. Nazario and Celso in Borgomaro, Imperia, was presented during the 2015 International Symposium on Architectural History Study and Cultural Heritage Conservation of the Hunan University in China and published in the proceedings. He’s been recently appointed as a member of the Segrate Municipality Landscape Committee.

rgb CODE
Marinella Ferrara
professor at PoliMi - researcher

Professor and senior researcher of Industrial Design at the Politecnico di Milano, coordinator of Material Design Culture Research Centre and editor in chief of PAD, Pages on Arts & Design online peer-reviewed journal focuses on Mediterranean Design. She has been visiting professor at: Universidad de Barcelona, Izmir Economics University, IADE in Lisbon, European University of Madrid, Universidade de la Repubblica orientale de l'Uruguay in Montevideo, and Jingdhezen Ceramic Institute in China. Her research and teaching interests are focused on the relationship between design and scientific-technological innovation. In the last 10 years she has opened a personal focus on Design for Mediterranean Countries considered as the new opportunities for Europe social innovation and economic development. Her fields of expertise include other topics, like urban design, relationship between design and crafts, strategic design for identity of territory and touristic services, the women's design, and design for food and nutrition.

line
rgb CODE
Carolina Pacchi
professor at PoliMi - architect

Carolina Pacchi is senior lecturer in Planning Theory and Practice and Local Conflict Resolution at Politecnico di Milano, where she is involved in research activities about planning strategies based on stakeholder involvement and innovative policies for environmental and urban planning in a policy analysis perspective. She has done research on partnership building in local development policies, and in particular on the relation between policy networks, social capital and local policies. She has also worked on sustainable urban regeneration policies at the local level and in EU funded research projects. She is currently engaged in research about social innovation and the role of grassroots organisations in the field of local sustainability.

rgb CODE
Stefano Castelli
professor at UniMi - management consultant

Born in Milan in 1957, is an associate professor of Work and Organisational Psychology at the Department of Psychology of the University of Milano-Bicocca, and visiting professor at Gdansk University. A Chartered Psychologist and Psychotherapist, he has joined the Academy after a long professional and entrepreneurial experience as a management consultant in large multinational companies, where he acted also as a trainer for managerial education. His research work is mainly about alternative dispute resolution, organizational re-engineering and managerial training in both public and privately owned organizations. He has been extensively lecturing in Canada, USA, South America and in many European States.

rgb CODE
Vivianna Metallinou
historian of environment - environmental designer

Architect AUTH '79/MArch, Historian of Environment & Environmental Designer MIT '85 /SMArchS. Senior lecturer at MIT, Aristotelian University of Thessaloniki and Research Associate of MIT at ETH Zurich and AA London during the years 1988-1992. Senior officer in environmental organizations for the protection of cultural heritage and the environment as well as city movements for urban regeneration and green agendas. As a member of the Board of the Architects Association of Greece she is representing Greece in the Union of the Mediterranean Architects. Acts as a scientific advisor to municipalities all over Greece. Currently working on several SEE and Interregional projects on cultural protection, promotion and small scale development of local reserves.

rgb CODE
Luigi Rastelli
archaeologist

He graduated with honors in humanities in 2002 at the University of Milan. He is a professional archaeologist since 2000, involved starting 2005 in the direction of rescue archaeology in highly stratified urban sites, on behalf of the Soprintendenza per i beni archeologici della Lombardia and of several private companies. Since 2010 he has been many times forensic archaeologist assistant of the LABANOF Laboratory of Anthropology and Forensics, Università degli Studi of Milan. He actively works in startups concerning advanced 3D reconstruction and modeling for a better communication and preservation of the italian archaeological heritage.

rgb CODE
Silvia Grazioli
graphic designer

Born in Brescia in 1968. From 1989 to 2000 she worked as a freelance graphic designer with some of the biggest advertising agencies in Milan such as Mc Cann, Bgs D'arcy, RCS, Barabino & Partners for clients such as Omnitel , Banca Popolare di Milano, Roche, Pfizer, Milupa. From 2000 to 2003 she forms a graphics and communications company that has customers such as Rinascente, Mondadori, Ferrero, Tardini NYC, Leo Pizzo Jewelry, Edelman Public Relations. In 2003 she created 45gradi and since has been working for clients such as La Rinascente, Vodafone, Disney Company, Pastificio Rana, RBSGroup, Cavalleria Toscana.

rgb CODE
Marina Cattaneo
copy writer

Born in Milan in 1964. From 1987 to 2003 she worked as a copywriter, as a junior as well as a Creative Director in agencies such as J.W. Thompson, Publicis, Leo Burnett for clients such as Ariston (competition won), Bayer, Blu (competition won), Cariplo (competition won), Coca-Cola , Coin, Corriere della Sera, Fiat (competition won), McDonald's (competition won), Nintendo, Philip Morris, Procter & Gamble, Sprite, Star, Telecom, Yomo. In 2003 she created 45gradi and has been working for clients such as La Rinascente, Vodafone, Disney Company, Pastificio Rana, RBSGroup, Cavalleria Toscana.

rgb CODE
Susanna Beltrami
choreographer

Dancer and choreographer of international reputation active since the 80s in the European and American avant-garde. She has studied with the likes of Carolyn Carson, Larrio Ekson, Jorma Uotinen and Merce Cunningham. After the American experience and having been founded in Verona the Dance Research Centre, she arrives in Milan, where she begins her career as a prominent educator and choreographer. Since 1995 she has been collaborating with the Étoile Luciana Savignano, with whom she founded the Pier Lombardo Dance company in 1998 and together later in 2009 they are modern dance choreographers in the talent show on Rai 2 Italian Academy 2. In 2006 she founded DanceHaus in Milan where she is the artistic director.

rgb CODE
Serenella Sala
Scientist

Scientific officer at the European Commission, Joint Research Centre (JRC), Institute for Environment and Sustainability since march 2010. As main focus at the JRC, she was involved in the release of recommendation for Life cycle impact assessment and in the development of methodology for better accounting of spatial differentiation in ecotoxicity and human toxicity. Since 2001, she was the coordinator of the Research Unit on Sustainable Development (GRISS) at the Department of Environmental Science at University of Milano Bicocca. Besides, she co-designed and coordinated a didactical project, "Master GESAL", an interdisciplinary post-graduated course focusing on sustainable development. She had teaching positions in many post University courses and worked as a tutor for students attending the Master Degree in Environmental Sciences at the University of Studies Milano Bicocca.

rgb CODE
WINTER 2014
rgb CODE
AMORGOS1
Statuto